Indice del forum Psicolife
il forum ufficiale di

www.Psicolife.com

Ipnosi, psicologia e psicoterapia a firenze
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Eloquenza come strumento per l'ipnosi?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ipnosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Ott 19, 2017 2:32 am    Oggetto: Ads

Top
CVC



Registrato: 22/12/10 15:17
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Lun Mar 21, 2011 9:55 pm    Oggetto: Eloquenza come strumento per l'ipnosi? Rispondi citando

Da Dell'Oratore di Marco Tullio Cicerone:
"Nulla è più insigne della capacità di avvincere con la parola l'attenzione degli uomini, guadagnarne il consenso, spingerli a piacimento dovunque e da dovunque a piacimento distoglierli"
Si può considerare in questo senso l'eloquenza uno strumento dell' ipnosi?
Top
Profilo Invia messaggio privato
latham
Site Admin


Registrato: 19/02/06 19:53
Messaggi: 670

MessaggioInviato: Mar Mar 22, 2011 12:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Senza ombra di dubbio.
Però in questo concetto vi è da distinguere il mezzo dal concetto di intenzionalità.

Nella comunicazione ipnotica, che amplifica gli effetti di una normale comunicazione, vi è senza ombra di dubbio la creazione di una polarità attentiva tale per cui l'ascolto produce una maggiore capacità di "accoglimento" del contenuto comunicato.

Il consenso è dato dalla fiducia riposta dall'ascoltatore, sia sul mittente del messaggio che sul contenuto e sulla pertinenza di questo al propria logica e alla proprio sistema di credenze.
Non si può obbligare nessuno a fare o pensare cose diverse da ciò che questi potrebbe (anche se in casi estremi) ritenere come possibili ed accettabili.

Cosi si giunge al concetto di ipnosi direttiva, in cui il mittente della comunicazione "spinge" il ricevente ad accogliere le sue ingiunzioni, o asserzioni abbattendone il livello di critica e manipolando all'accettazione delle suggestioni date.

Diversamente nell'ipnosi non direttiva, il mittente non ha motivo nè interesse nel forzare il ricevente ad accogliere il messaggio...quanto a valutarlo seguendo un processo critico che non segue la sola critica della ragione ma anche il vissuto emozionale e portando quindi all'accettazione o meno del contenuto solo dopo autovalutazione.

Per fare un esempio più vicino alla realtà di tutti i giorni:

Nel primo caso si può "spingere" un fumatore a non fumare con costrizioni ed ingiunzioni negative all'atto del fumo (provocando conati di vomito, nausea e persino una paralisi selettiva quando si prova l'atto di accendersi una sigaretta).

Nel secondo caso si porta il fumatore a "consapevolizzare" i motivi e gli schemi inconsci che rendono l'abitudine una compulsione e se ne provoca l'arresto mediante creazione di nuovi patter di comportamento o attribuendo nuovi significati al NON fumare e alla ritrovata indipendenza dalla sostanza.

Spero di aver risposto più o meno adeguatamente alla sua domanda Wink

_________________
Admin

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
CVC



Registrato: 22/12/10 15:17
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Mar Mar 22, 2011 10:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

La ringrazio vivamente per la sua risposta, leggendo Erikson mi ha colpito
quando in "la ristrutturazione della vita con l'ipnosi" dice:"Quando si ha a che fare con la natura umana, la psicologia umana, le caratteristiche umane, bisogna essere precisi nelle parole che si impiegano come strumenti. Più si impara circa l'efficacia delle parole e meglio ci si trova"
Probabilmente ho frainteso in quanto con "efficacia delle parole" si intende
un efficacia in termini di tecnica ipnotica e non in termini di eloquenza
Top
Profilo Invia messaggio privato
latham
Site Admin


Registrato: 19/02/06 19:53
Messaggi: 670

MessaggioInviato: Gio Mar 24, 2011 6:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sono contento di esserle stato di aiuto.

La lettura dei testi di Erickson sono narrativamente molto semplici ma al contempo sono pieni di implicazioni lessicali ad altissimo livello.

E' molto più complesso cercare di cogliere tutti i significati cognitivi e le suggestioni indirette contenute nelle sue frasi del solo "comprenderne" il senso "globale"

_________________
Admin

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mazzone



Registrato: 25/03/10 12:48
Messaggi: 2
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mer Giu 15, 2011 10:32 am    Oggetto: Forma e contenuto della comunicazione. Rispondi citando

Certo, saper avvincere l'attenzione altrui con un linguaggio brillante può essere utile, però, molto spesso, ciò che si dice è molto più importante del come lo si dice.
Gli effetti del contenuto del messaggio, al di là del fatto che il messaggio stesso sia colto razionalmente o incosciamente, comportano una modificazione nell'altro.
A volte una brillante retorica può avere effetti più suggestivi che terapeutici.
In ultimo invito a riflettere su come si possa instaurare una relazione terapeuica con persone che hanno deisturbi gravi della sfera comunicativa-linguistica.

A presto.
Emanuele Mazzone

_________________
Dr. E. Mazzone
Psicologo, Psicoterapeuta, Ipnotista, Musicoterapeuta
Collega Referenziato Psicolife

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
CVC



Registrato: 22/12/10 15:17
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Mer Giu 22, 2011 9:07 am    Oggetto: Rispondi citando

L'ipnosi penso sia la capacità di usare la propria coscienza per guidare l'attività inconscia nelle direzioni a noi favorevoli. Cicerone nel "De oratore" parla di oratoria che deve essere rivolta a suscitare nell'ascoltatore tutte le emozioni che possono essere utili alla causa. A quei tempi non si parlava ancora di inconscio e le tecniche ipnotiche sono sicuramente più specifiche, mirate ed immediate di ciò che si può ottenere con un lungo discorso. Ma a me è parso di scorgervi più che una qualche affinità.

Cordiali Saluti
Top
Profilo Invia messaggio privato
latham
Site Admin


Registrato: 19/02/06 19:53
Messaggi: 670

MessaggioInviato: Gio Giu 23, 2011 10:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Cosa è l'ipnosi viene ben descritto in questa area-link del sito di psicolife.com

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


può inoltre vedere le diverse definizioni attualmente in uso alla pagina:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ovviamente il processo induttivo dietro all'arte oratoria è più una forma di fascinazione che può generare uno stato ipnoide e una più ampia responsività, ma non costituisce un processo dichiaratamente ipnotico, poichè non scende mai oltre il livello di una trance vigile e non arriva a permettere l'accoglimento delle suggestioni post-ipnotiche.

Per tale motivo l'oratoria è considerata con rispetto ma NON permette, da sola, di arrivare a persuadere le persone davanti ai propri convincimenti morali nè a aggirare le resistenze offerte pur seducendo i più recetttivi.

_________________
Admin

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mazzone



Registrato: 25/03/10 12:48
Messaggi: 2
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Giu 23, 2011 7:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Certamente leggere un buon libro e/o vedere un bel film, consente al soggetto di entrare in quello stato di attenzione focalizzata che caratterizza la trance ipnotica. Questo perchè l'ipnosi è uno stato alterato di coscienza che proviamo tutti quanti, ogni giorno, in modo naturale in diversi contesti e situazioni. Ci sono molti saggi ed articoli sulla moderna concezione della trance come fenomeno naurale (Trance Naturalistica). Vale la pena ricordare che la coscienza non è un unicum monolitico; la coscienza cambia continuamente durante l'arco della giornata in base alla esperienza che stiamo vivendo al momento. Il mio stato di coscienza è diverso se sono in veglia o se sto dormendo, se sto facendo qualcosa di piacevole o di estremamente noioso. In ultimo io ritengo che se immaginiamo l'attenzione come un fascio di luce, allora la coscienza è la zona illuminata dove abbiamo direzionato il fascio (come si sente ora, mentre stai leggendo queste righe, il tuo gluteo sinistro?) (adesso lo percepisci?) (bravo, in questo momento esatto ne hai ri-preso coscienza) Razz

_________________
Dr. E. Mazzone
Psicologo, Psicoterapeuta, Ipnotista, Musicoterapeuta
Collega Referenziato Psicolife

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
latham
Site Admin


Registrato: 19/02/06 19:53
Messaggi: 670

MessaggioInviato: Gio Giu 23, 2011 8:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wink

_________________
Admin

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ipnosi
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.159