Indice del forum Psicolife
il forum ufficiale di

www.Psicolife.com

Ipnosi, psicologia e psicoterapia a firenze
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Fiori di Bach: cura od escamotage terapeutico?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Naturoterapia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Ott 18, 2017 8:16 am    Oggetto: Ads

Top
Ghinelli
Ospite





MessaggioInviato: Gio Lug 27, 2006 5:45 pm    Oggetto: Fiori di Bach: cura od escamotage terapeutico? Rispondi citando

Buonasera.
Da qualche tempo sono interessata ai Fiori di Bach, soprattutto per racconti e consigli di amici del nord Italia. Ma non ho mai sperimentato questa "disciplina" per alcuni dubbi concatenati tra loro.
Il primo mio dubbio è a livello "psicologico" e su questo gradirei un commento su questo forum: I Fiori di Bach hanno effetto perché hanno realmente alte proprietà terapeutiche o perché l'utilizzo di "fiori" e non di "medicine" porta l'usufruitore a gestire il malessere in maniera più rilassata? Se così fosse i Fiori più che una cura dovrebbero essere considerati un escamotage per rasserenare l'utilizzatore e la cura diverrebbe quindi proprio la serenità e la tranquillità del non usare rimedi "chimici" ma rapportarsi con rimedi naturali...
Ringrazio in anticipo per l'attenzione, in attesa di un riscontro.
Top
psi32
Ospite





MessaggioInviato: Ven Lug 28, 2006 12:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

In attesa del ritorno della moderatrice mi permetto di parlare dell'aspetto più prettamente psicologico del trattamento, evitando di entrare sul piano della funzionalità o meno terapeutica.

Citazione:
I Fiori di Bach hanno effetto perché hanno realmente alte proprietà terapeutiche o perché l'utilizzo di "fiori" e non di "medicine" porta l'usufruitore a gestire il malessere in maniera più rilassata?


Intanto per avere un idea più completa del dibattico che con la sua domanda ha giustamente riportato alla luce la rimando a questo link [url]http://www.associazionemicene.it/movimenti/scienza/medicina/omeopatia.htm[/url] che traccia un pò alla buona l'origine della domanda.

A livello psicologico dobbiamo cominciare con l'affermare che ogni individuo è imprenscindibilmente soma e psiche (corpo e anima) in una dualità tuttaltro che scindibile. La medicina tende a soffermarsi e trattare tutti gli aspetti generati e causati dal corpo o da agenti esterni che lo aggrediscono (virus, batteri, contaminazioni chimiche,ecc..); mentre un ramo ben più ampio e variegato trattano e cercano di risolvere tutte le dinamiche psicologiche dell'individuo (con ahimè una moltitudine, alle volte fin troppo variegata, di metodi non sempre condivisi o ortodossi).

Il problema della medicina e della psicologia è che ad oggi sono molte le questioni che le vedono in "lotta" per tentare di comprendere cosa origini un disturbo; sopratutto laddove gli agenti esterni non entrano in gioco(batteri, ecc..) e non siano state trovate malattie DEGENERATIVE del corpo. La psicologia afferma che è l'anima, la mente, poichè gravata da preoccupazioni o distress altissimo finisce per aggredire il soma. La medicina asserisce all'opposto che è il soma che "degenerando" senza apparente motivo porta ad un innalzamento del distress che alla fine sfocia in problemi psicologici.

I fiori di Bach hanno proprietà curative, laddove l'aroma terapia come gli infusi ed altri trattamenti vanno a sollecitare direttamente o indirettamente il soma; ma tuttavia come da lei evidenziato ne hanno molte di più in campo psicologico, un pò proprio per il metodo naturale utilizzato, un pò per l'effetto placebo (si ricorda che moltissimi farmaci da banco hanno e ruotano intorno alla falsa credenza del cittadino che vi siano principi attivi), ed ancora poichè ogni intervento naturale è di per sè un riappropiarsi di tempo e auto cura che genera un senso di autoefficacia, il quale genera eustress in grado di ribilanciare l'alto livello distress.

Per farle un esempio molto calzante: Le vacanze non contengono principi attivi che possano sedare l'ansia di una persona, tuttavia i ritmi lenti, il distacco con le sorgenti stressogene, i sapori dei cibi di mare, lo sport, i panorami, la compagnia, ecc...producono di per sè il contesto curativo e riequilibrante di certa efficacia per tale ansia.

La psicoterapia o la naturoterapia si basano sul riappropriarsi di un "tempo dedicato" a ristabile equilibrio e consolidare le risorse positive. Un ora di fiori di Bach o una di supporto psicologico o di ipnosi o di training autogeno hanno per coloro che vi si prestano lo stesso effetto "curativo", come possono essere completamente fallaci.

Nessuana terapia da percentuali certe di risoluzioni (nemmeno le operazioni chirurgiche, ahimè), proprio perchè centrata sulla personalità e la specificità del paziente. Wink

Tuttavia per concludere molti dei metodi naturoterapeutici come psicologici sono diventati sempre più condivisi ed applicati con grandi risultati (effetto placebo?) anche in campo oncologico, sotto la nomenclatura di cure palliative.

Lasciamo a tutti la libertà di decidere del proprio cammino terapeutico, sempre ricordando che è la motivazione e la convinzione a generare il processo di cambiamento di un individuo. Nessuno può essere curato senza la ferma volontà di desiderarlo. Si pensi ai certi pazienti che si rifiutano di prendere medicine anche laddove questo ne va della propria vita.

Citazione:
la cura diverrebbe quindi proprio la serenità e la tranquillità del non usare rimedi "chimici" ma rapportarsi con rimedi naturali...


Questo che lei scrive è senza ombra di dubbio valido. Ma è solo la mia opinione Wink , ma come ha di per sè fanno notare questa pratica come tutte le altre discipline olistiche da sola diverebbe
Citazione:
la cura
che anche lei ha così definito.

E senza ombra di dubbio i suoi amici le avranno raccontato e riportato molte storie di "cura" e di efficacia di tali metodi, il suo dubbio è legittimo così come la certezza di coloro che ne hanno tratto estremo beneficio.

Al ritorno della moderatrice spereremo in un parere ancor apiù esaustivo se quanto da me descritto non le fosse di aiuto.
Grazie per la domanda
Top
Ghinelli
Ospite





MessaggioInviato: Ven Lug 28, 2006 12:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

La ringrazio per il suo puntuale intervento, che ammetto di aver trovato ben più dettagliato delle mie aspettative.
Pur non avendo ancora controllato il link da lei inserito, mi trovo a concordare con la sua esposizione.
Pratico da anni il Feng Shui per la mia abitazione ed è sullo scambio di esperienze in merito con i succitati amici che è nata anche la discussione sui Fiori di Bach, che a questo punto e nel contesto di questo thread mi permetto di allargare a "sui rimedi naturali" in generale.
E sempre sulla mia esperienza con il Feng Shui ho basato il mio dubbio. Il Feng Shui si basa sulla disciplina di armonia con la propria abitazione, attraverso accorgimenti o dettami da rispettare sia nell'arredamento che nella destinazione delle aree. Seguendolo da anni, non ho potuto non accorgermi dei benefici che ne ho ricavato e che si concretizzano nella frase: "Quando rientro in casa, mi sento bene"
Questo risultato, secondo me come secondo molti "studiosi" del Feng Shui, è dovuto alla profonda consapevolezza che la propria casa è diventata un proprio ambiente. Io ho deciso dove sistemare ogni singola pianta, ogni soprammobile, io ho "perso tempo" a scegliere il colore delle mie lenzuola e sempre io ho passo un'ora ogni due settimane a svuotare completamente e riordinare l'armadio...
La mia casa parla di me a me stessa.
Nella mia "ingenuità in psicologia" vedo i rimedi naturali alla stessa maniera: come se potessi sostituire il mio corpo alla mia casa in tutto il discorso che ho appena fatto...
Top
Filippi_Daniela
Ospite





MessaggioInviato: Mar Ago 01, 2006 1:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno,ringrazio anticipatatmente la carissima utente per la domanda posta,in quanto su tali terpaie ci sono ancora molti dubbi ,perchè non conosciute sufficientemente.Spero di riuscire ad esaudire il suo quesito,anche se l'argomentazione è molto ampia.
C'è un denominatore comune che accomuna ogni cosa :molecole-atomi-elettroni-protoni e ancora oltre.Nell'Universo tutto si muove e si trasforma attraverso l'Energia,nulla è statico tutto è dinamico.Lei,praticando il Feng Shui,gentilissima utente,dovrebbe saperlo,in quanto tale antica pratica cinese ,si basa proprio sull'organizzazione dello spazio in relazione alle energie presenti nell'ambiente;è l'arte di donare equilibrio e armonia al flusso di energie naturali presenti nell'ambiente che ci circonda,al fine di creare un effetto benefico nella nostra vita.
In egual misura ,anche i fiori di Bach rientrano nelle terapie Vibrazionali,agendo sull'emotività e stato d'animo del soggetto in questione.
Contrariamente a un'opinione molto diffusa,la medicina vibrazionale non è l'occidentalizzazione di una visione mistico-spirituale orientaleggiante dell'essere umano,ma trae le sue basi dal modello einsteniano della realtà,secondo il quale tutta la materia è Energia.Con la famosa equazione E=Mc2,Albert Eistein ha dimostrato che energia e materia sono i due aspetti della stessa sostanza universale:un'energia primaria,o vibrazione,di cui sono composti ovviamente anche gli esseri viventi.
La medicina vibrazionale si basa ,dunque,sull'idea che la struttura molecolare del corpo fisico è in realtà una rete di campi energetici interconnessi,organizzata e alimentata da strutture gerarchiche di energia sottile o campi di energia complessa,che coordinano la funzione elettrofisiologica,quella ormonale e quella cellulare all'interno del corpo fisico (vedi libri di Psiconeuroimmunilogia ed.Red - Terapie Vibrazionali ed.Tecniche Nuove).Scopo della medicina vibrazionale è ribilanciare i campi energetici che regolano la fisiologia cellulare,somministrando forme specifiche di energia,per influenzare i sistemi fisici squilibrati.La tecnica di preparazione delle essenze floreali elaborata da Bach trasferisce all'acqua il principio del fiore,la sua vibrazione,attivata e amplificata grazie alla solarizzazione.
Il metodo ,infatti,per ottenere i rimedi,prevede il semplice utilizzo dell'acqua,dell'energia solare e dei fiori (38,scelti e studiati da Bach),ovviamente.Vengono raccolti in una giornata di sole,messi in una bacinella contenente acqua,ed esposti per 3-4 ore al sole.In questo modo "l'informazione" del fiore si trasferisce nell'acqua,vengono successivamente imbottigliati ,con aggiunta di brandy per la conservazione.In questo caso,per "informazione" non s'intende un concetto di pricipi attivi presenti nel fiore da un punto di vista chimico-fisico,ma piuttosto di principi energetici che ogni pianta possiede.I fiori di Bach hanno dunque un effetto reale su tutti i campi energetici perchè contengono energia ad alta frequenza.Ogni essenza rappresenta un campo energetico sottile che vibra ad una determinata frequenza e,quando entra in contatto con un altro campo energetico squilibrato di un essere vivente ,agisce per risonanza vibrazionale,riequilibrandolo.Già nell'antichità ,Paracelso,si basava proprio sulla forma,sul colore e sulle particolarità di ogni pianta ,per capirne il suo fine terapeutico.La terapia dunque che si basa sui Fiori di Bach è semplice,innocua ed efficace.Parte della sua semplicità è dovuta dal fatto che l'utilizzo non richiede un grande sapere,ma piuttosto una grande sensibilità ed intuizione,sono adatti a chiunque(anche animale e piante) e a tutte le età;la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1978 ne raccomandò l'uso a tutti gli stati membri.I rimedi ,infatti, funzionano sulla base di una "diagnosi" dello stato emotivo della persona che li deve assumere.Ad ogni estratto,corrispondono altrettanti profili psicologici.
Nell'epoca della scienza,della ragione,del progresso,siamo sempre più distanti dalla Natura e di conseguenza da noi stessi.In realtà,penso, che prima di avvicinarsi all'approccio con i Fiori di Bach, è utile "educare" le persone ad imparare ad affinare le proprie percezioni e a rendere più viva la loro attenzione,per essere disponibili ad accogliere i messaggi che provengono dall'interno del loro corpo(come insegna la medicina psicosomatica,la mente non è distaccata dal corpo,ma ciò che si mostra a livello mentale ha un'influenza sul piano fisico)Se riusciamo a conoscere ed ascoltare più il nostro copro,questo sà inviarci dei segnali e indicazioni,che opportunatamente interpretati ,ci portano all'autocura (con la prevenzione)e all'auto consapevolezza.I segnali che le emozioni ci inviano,sono solo dei segnali precedenti a quelli del corpo,cioè ai sintomi fisici.Credo che il successo dei Fiori di Bach,dipenda dal bisogno di ricongiungersi ad una visione più larga della vita,grazie alla quale è possibile scoprire che tra l'uomo e le piante esistono somiglianze sottili. Naturalmente,come in tutte le terapie,è opportuno trovare la persona giusta che li consiglia,e dopo un preventivo colloquio.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Naturoterapia
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 1.722