Indice del forum Psicolife
il forum ufficiale di

www.Psicolife.com

Ipnosi, psicologia e psicoterapia a firenze
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Fibromialgia: i farmaci non funzionano

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Disturbi Psicologici
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Ott 19, 2017 2:26 am    Oggetto: Ads

Top
utente



Registrato: 20/05/06 08:31
Messaggi: 56

MessaggioInviato: Mar Apr 20, 2010 12:30 pm    Oggetto: Fibromialgia: i farmaci non funzionano Rispondi citando

Egregi dottori
Per una personale maggiore disponibilità alla frequentazione di Internet, Vi espongo un caso al quale non è stata trovata alcuna soluzione terapeutica soddisfacente.
Mio cognato, ha 56 anni, fino ad un anno fa in smagliante forma fisica (allena una squadra di pallavolo), dopo una sindrome influenzale, ha cominciato ad accusare forti dolori alla schiena che, mano a mano si sono diffusi in varie parti del corpo, insieme ad una stanchezza che gli limita qualsiasi attività.

Dalle prime analisi l'unico dato sostanzialmente anomalo rimane quello del valore (pressocchè costante nel tempo) del CPK, con una media prossima a 1500. A distanza di quasi un anno, dopo aver consultato vari specialisti, a cominciare dall'ortopedico, al reumatologo, all'immunologo ed infine al neurologo, a valle di una serie innumerevole di esami (compreso la biopsia e l’elettromiografia), quest'ultimo gli ha diagnosticato una miopatia aspecifica primitiva, con disomogeneità del calibro delle fibre, patologia definita rara e non curabile.

In questa fase, su indicazione del Neurologo, sta assumendo antidepressivi (Lyrica 75, Laroxin 40 mg, Samir 400) ed altri farmaci a base di carnitina (Carnitene e Ubimaior 50 ). Con una dose di Lyrica 75 per due volte al giorno, riesce ad avere una qualità di vita più accettabile, ma la sua preoccupazione, non avendo chiarezza sul fronte delle prospettive, è quella di cercare di diminuire l’apporto dei farmaci, ricorrendo a terapie complementari meno “tossiche”.

Per questo motivo ha provato anche l’auto emo-trasfusione con l’ossigeno-ozono terapia, di cui non ne ha apprezzato purtroppo l’efficacia.
Ha comunque effettuato approfondite indagini a livello muscolare (Elettromiografia e Biopsia) ed una analisi Genetico Molecolare del DNA mitocondriale.

Quest’ultima (mtDNA), condotta con Southern blotting, non ha evidenziato delezioni, mentre le conclusioni dell’indagine complessiva hanno evidenziato una lieve miopatia a sospetta patogenesi mitocondriale.
La mia impressione, comunque, è che questo stato patologico (affaticamento, stanchezza e dolore muscolare) sia notevolmente influenzabile dalle condizioni psicologiche.
Quando riesce a stare più tranquillo riesce a vivere meglio, altrimenti soffre, quotidianamente, di continui dolori diffusi e di notevoli limitazioni alla deambulazione.
Ritenete che la terapia dell’ipnosi possa esser utile nel suo caso?
Vi ringrazio per l’attenzione

_________________
utente generico
*************
se vuoi lasciare una firma REGISTRATI al FORUM di Psicolife

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Disturbi Psicologici
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.056