Indice del forum Psicolife
il forum ufficiale di

www.Psicolife.com

Ipnosi, psicologia e psicoterapia a firenze
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Ansia e Trauma da ospedalizzazione

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Disturbi Psicologici
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Nov 19, 2017 12:53 am    Oggetto: Ads

Top
psi32



Registrato: 18/02/07 14:45
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Mer Mar 31, 2010 7:37 am    Oggetto: Ansia e Trauma da ospedalizzazione Rispondi citando

Salve,chissà se si ricorda di me,sono L.!
Ho scritto svariate volte qualche settimana fa via e-mail!
Il ricovero di Careggi si è un pò prolungato,perchè,come mia solita fortuna,dovevo entrare per fare una semplice colonscopia in narcosi che è diventata poi un piccolo interventino perchè hanno trovato dei polipi!

La degenza,quindi,si è allungata di qualche giorno e il mal di pancia a ruota!
Ora stò bene ma mi trovo sempre a relazionare con la mia ansia e il mio panico! Lei si chiederà come ho fatto ad uscire di casa per andare a
careggi,stare lì 4 giorni,tornare a casa!
Non lo sò,me lo domando anche io,ora sono a casa in ferie e non riesco
ad andare a prendere un caffè con la mia compagna! Sento la voglia di prendere e andare ma cosa mi frena?

Troppa paura! Ma di cosa? Non riesco a rilassarmi,non mi godo niente di queste ferie,anche se non vado al mare eravamo abituate ad andarcene un pò in collina sopra monte morello,il solo pensiero ora mi leva l'aria,il cuore batte forte,mi gira la testa,mi tremano gambe e mani!
A Volte mi sono spinta e ce l ho fatta,tipo arrivare con lei alle poste ma non sopportavo l'attesa,mentre prima ero la regina della calma dell'attesa!
Mah,questa volta mi si è presentata più forte delle altre volte,molto più limitativa,ma molto attribuisco a quel farmaco,l'Interferone,che ho fatto per ben 9 mesi,credo sia un pò autoindotta da questo.

Abbiamo,infatti,parlato con il medico di questo e anche lui ci ha confermato che quel farmaco da questi tipi di disturbi,addirittura,nelle persone depresse,dice,che non viene più dato perchè ci sono stati casi di suicidio e in me che soffro d'ansia gli ho chiesto?
Dicono che può fare questi tipi di scherzi malvagi!

Ora e da Maggio che non lo faccio più e si figuri mi avevano proposto di rifarlo associato con un immunosoppressore.
Ho rifiutato!
Sono cosciente del mio stato di salute,della malattia che avanza,dei miei occhi che sbarbellano,ma preferisco anche un autonomia più ridotta ma la qualità della mia vita un pò più alta!
Tutto questo concludo dicendogli che mi scuso di non essermi più fatta sentire e di non aver confermato il nostro appuntamento ma ero dolorante ancora!
Non è una scusa!
Per venire da Lei mi impegnerei mentalmente come faccio per andare a careggi!
Non sò se sono stupida,ma mi ci sento a ragionare così!
Grazie per la sua
pazienza e per avermi fino ad oggi ascoltata!
Grazie ancora,L.!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
dott. Daniele Irto



Registrato: 31/07/08 21:55
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Sab Apr 03, 2010 12:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Non penso che quello che sta vivendo sia stupido: il suo atteggiamento è perfettamente normale, dato ciò che le sta capitando!
Quel che potrei dirle è quanto a volte posa essere benefico il semplice "osservare", attentamente, anche gli stati più spiacevoli, senza cercare strenuamente di modificarli... a volte possono rivelare diverse cose interessanti.
Certo l'ansia, per definizione, porta a stati d'animo incalzanti e e difficili da gestire, ma ci si può mettere in posizione di osservarli anch'essi, proprio e soprattutto mentre capitano...
Qualcosa comincerà a "muoversi" presto!

_________________
Daniele Irto
Psicologo (Iscrizione Albo Regione Emilia Romagna n°. 3257) e Psicoterpeuta (Società Italiana Ipnositerapia e Psicoterapia Ericksoniana).
Link diretto alla pagina personale:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
stefanocasula



Registrato: 05/06/07 17:44
Messaggi: 1
Residenza: Cagliari

MessaggioInviato: Ven Mag 07, 2010 10:47 am    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con il Dott. Irto e in più aggiungo che, nel caso in cui possa diventare troppo faticoso fermarsi ad "osservare", può esserle d'aiuto concentrarsi su una parte del corpo che in quel momento risulta essere "comoda". in questo caso se sto seduto ed ho difficoltà ad "osservare" la mia ansia, sposto l'attenzione sulla mia schiena (se è messa comoda) e osservo quanto sta comoda e come si riposa, lascio trascorrere un po di tempo e poi "osservo" come il livello d'ansia si è ridotto. Se lo ritengo utile posso ripetere questa operazione piu volte, poi riprendo la mia attività.
Sono fiducioso e ricordi che non c'è un risultato a cui puntare ma solo un piccolo passo che ogni volta viene compiuto.

_________________
Dr. Stefano Casula
Psicologo, Psicoterapeuta, Ipnotista
Referenziato da Psicolife
Riceve a :Cagliari

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Disturbi Psicologici
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 1.156