Indice del forum Psicolife
il forum ufficiale di

www.Psicolife.com

Ipnosi, psicologia e psicoterapia a firenze
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

violenze psicologiche

 
Nuovo argomento   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Disturbi Psicologici
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Ott 19, 2017 2:22 am    Oggetto: Ads

Top
Ivana_38
Ospite





MessaggioInviato: Dom Ago 13, 2006 11:22 pm    Oggetto: violenze psicologiche Rispondi citando

Ho subito per ingenuità, per amore, per poco rispetto di me stessa, in verità, violenze psicologiche dal mio amante. Un uomo sposato che pendolare é vissuto a casa mia per due anni per poi tornare tranquillamente dalla moglie (che non esisteva, non si parlavano, erano separati in casa, non facevano più sesso e per lui era un soprammobile) senza alcun rimorso e aver giocato non solo con i miei sentimenti, ma anche con quelli di mio figlio, di solo 9 anni (che tra l'altro, purtroppo lo chiamava papa')...

Ho fatto molti sbagli e ho sbagliato per amore. Per l'idea dell'amore e per la proiezione di un amore che in realtà non c'era. Lui era molto bravo con le parole e sapeva mentire bene.

Ho capito che c'era qualcosa che non andava, quando mi ha ricattato sessualmente. Ad un certo punto mi ha dato un ultimatum: ho facevo l'amore con un suo amico, in tre, oppure lui non avrebbe più fatto l'amore con me e non mi avrebbe più toccata.

Adesso però mi chiedo se non devo tornare a cercarlo, mi manca molto e sebbene abbia un pò esagerato la mia vita senza di lui mi appare molto peggiore. Sono una di quelle persone dipendenti? E' sbagliato accettare giochi sessuali per tenere stretto la persona che si ama?
Top
Sofia73
Ospite





MessaggioInviato: Lun Ago 14, 2006 8:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Un commento un po' duro: con te stessa fai pure quello che ti pare, ma mettere in gioco i sentimenti di tuo figlio, esponendolo a certe persone e' troppo!
Inoltre incoraggiare il tuo bambino a chiamare Papa' una persona che ha gia' un'altra famiglia (o solo moglie), mi pare incredibile!

Non riesco veramente a capire se il tuo per quell'uomo era amore o paura di restare sola se non avessi ceduto ai suoi ricatti.
O forse solo desiderio sessuale: dato che quando lui ti ha detto che non ti avrebbe piu' toccata, tu hai deciso di fare quello che hai fatto. Ho ti ha minacciata a mano armata?

Scusa la durezza, ma non riesco proprio a capire cio' che volevi ottenere con il tuo comportamento.
Top
Psi32
Ospite





MessaggioInviato: Gio Ago 24, 2006 11:52 am    Oggetto: Rispondi citando

Cara Ivana,
l'amore non rientra in un contesto definibile psicopatologico , anche quando i comportamenti e le situazioni sfioraro atteggiamenti quanto meno estremi o illogici.
Per definizione infatti l'amore promuove innumerevoli sensazioni e desideri che poco hanno a che vedere con la ragione, inoltre le richieste all'amante possono essere di un amore romantico come con il tempo scivolare verso richieste a carattere più meramente sessuale fino a raggiungere e sollecitare fantasie verso e fuori dalla coppia.

Per quanto posso capire non è tanto da porsi domanda circa il perchè ed il per come il suo compagno si sia comportato come si è comportato quanto piuttosto soffermarci sul perchè Lei abbia sentito di lasciare che questo avvenisse.

Il suo comportamento accondiscendente e ingenuo ha più o meno indirettamente promosso e rafforzato un comportamento non corretto del suo compagno ma che come ha potuto notare al primo diniego a palesato , con il ritorno dalla compagna, quanto disinvestimento vi fosse nel vostro rapporto e quanto invece vi fosse di solo sessualizzato.

Prima comunque di parlare di dipendenza dovrebbe chiedersi quali e quante necessità questo vostro rapporto ha colmato nonostante i dissapori e le situazioni "limiti" e quanto il vuoto di un così immeritato compagno si trasformi per lei in un assenza lesiva.

Le consiglio di prendersi una seduta o due di supporto psicologico per meglio chiarire e porre fine a questo languore dettato dall'indecisione e dalla precarietà di non sapere il motivo che le genera il desiderio di una riconciliazione.

E' sempre sbagliato andare contro se stessi per far piacere ad un altra persone, l'accondiscendenza si può trasformare rapidamente in dipendenza ed infine in sudditanza laddove, nell'amore come nel sesso, vi dovrebbe essere compartecipazione e intesa profonda.

Stia certa che con un pò di consulenza troverà molto più facile sedare le sue pene e ricominciare ad investire in un nuovo e più appagante rapporto paritario.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Disturbi Psicologici
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.176